"

L'EVOLUZIONE DEL FOTOVOLTAICO IN ITALIA

Via della Croce Rossa, 42 - 35129 - PADOVA
+39 049 8072236
Vai ai contenuti

L'EVOLUZIONE DEL FOTOVOLTAICO IN ITALIA

Facile Consumo
Pubblicato da Facile Consumo in Green Energy · 10 Dicembre 2019
Tags: fotovoltaicopompadicalorerisparmioenergeticorisparmiobollettarinnovabili
Dalla scoperta  dell’effetto fotovoltaico, alla realizzazione del primo impianto  utilizzato nello spazio fino all’utilizzo dei pannelli nelle nostre  case... la tecnologia ha fatto grandi passi avanti. Vediamo ora insieme  come si sta muovendo l'Italia per far fronte all’emergenza energetica.

1997: L’ITALIA SOTTOSCRIVE IL PROTOCOLLO DI KYOTO
L’11  dicembre 1997 anche l'Italia firma il protocollo di Kyoto, il trattato  internazionale che riguarda il surriscaldamento globale e che ha  coinvolto più di 180 Paesi.

Nell'ultimo  secolo la temperatura media globale è aumentata tra 0,6 e 1°C. Il  livello medio dei mari è cresciuto ed è aumentata la temperatura media  del primo strato di acqua, quasi tutti i ghiacciai del mondo si stanno  ritirando in modo sensibile, è aumentata la desertificazione e sono  sempre più comuni i fenomeni atmosferici estremi.

La  motivazione della nascita del Protocollo di Kyoto risiede nel contrasto  al riscaldamento climatico, probabilmente il più grande e preoccupante  problema ambientale dell’era moderna. Il protocollo di Kyoto impegna i  Paesi sottoscrittori ad una riduzione quantitativa delle proprie  emissioni di gas ad effetto serra.

È  da qui che si sente l’esigenza di ricorrere all’utilizzo di energia  pulita fornita da fonti rinnovabili come la luce del sole, la forza del  vento e il calore naturale della terra.

2012: IL NUOVO IMPEGNO DEL PIANO 20-20-20
Il  Protocollo di Kyoto ha terminato la sua validità il 31 dicembre 2012,  anno in cui il trattato è stato riconfermato con il Piano 20-20-20.

Il  Piano 20-20-20 è l’insieme delle misure pensate dalla UE per il periodo  successivo al protocollo di Kyoto. L’obiettivo è ridurre l’emissione  del gas serra del 20%, alzare al 20% la quota dell’energia prodotta da  fonti rinnovabili e portare al 20% il risparmio energetico, tutto entro  il 2020.

Gli stati aderenti al protocollo 20 20 20 tra cui l’Italia, si impegnano a:

  • Aumentare il rendimento energetico domestico con politiche e sostegni fiscali dedicati
  • Finanziare ricerche tese a sviluppare l’efficienza energetica e le tecnologie pulite
  • Delegare a privati e singoli cittadini la riduzione di emissione di gas ad effetto serra
2017: NUOVI OBIETTIVI ENERGETICI PER L’ITALIA
Buone notizie per l’Italia che nel 2014 aveva già superato l’obiettivo che si era data per il 2020. La SEN, Strategia Energetica Nazionale, un nuovo provvedimento emanato il 10 novembre 2017, è molto importante perché getta le basi di future azioni e gli obiettivi fino al 2030.

La strategia sviluppa tre obiettivi fondamentali:

  • Competitività: riduzione del gap del prezzo dell’energia, allineandosi ai prezzi UE
  • Sicurezza: autonomia, sicurezza di approvvigionamento e flessibilità del sistema e delle infrastrutture energetiche
  • Ambiente:  raggiungimento degli obiettivo ambientali europei 2030 per limitare il  riscaldamento terrestre al di sotto dei 2° C previsti dall’Accordo di  Parigi del 2015.

La  SEN traccia un obiettivo ambizioso: la completa decarbonizzazione del  sistema elettrico. Tale obiettivo dovrà essere accompagnato da una  revisione del mix energetico per quanto riguarda la produzione. Il fotovoltaico è la principale fonte che guiderà la transizione.

AD OGGI QUANTI IMPIANTI SONO STATI INSTALLATI IN ITALIA?



Screenshot da "Solare Fotovoltaico - Rapporto Statistico 2018" del GSE

Alcembre 2018 risultano installati in Italia 822.301 impianti fotovoltaici, per una potenza complessiva pari a 20.108 MW. Gli impianti di piccola taglia ( 31 dipotenza inferiore o uguale a 20 kW) costituiscono il 90% circa del totale in termini di numero e il 21% in termini di potenza; la taglia media degli impianti è pari a 24,5 kW.

L’Italia  è il terzo Paese europeo per potenza installata dopo Germania e Spagna.  Il database del GSE rappresenta la fonte ufficiale italiana per tutte  le informazioni relative allo sviluppo del settore fotovoltaico.

L’Italia è un paese privilegiato per la quantità di energia che il sole trasmette sulla superficie terrestre.  La conversione di energia dalla forma di radiazione solare a quella  elettrica è assolutamente affidabile e sicura e molto più economica  rispetto alle fonti di energia fossili.

Ti è piaciuto l'articolo? Seguici sui nostri canali social per saperne di più!



Facile Consumo è un marchio di DESAMO srl   |  P.IVA 04803340282   |   Numero REA PD - 419647
Designed by FLAN
+39 049 8072236
info@desamo.it
LUN-VEN 9:30 - 19:00
SAB-DOM chiuso

P.IVA 04803340282
Numero REA PD - 419647
logo facileconsumo
Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
FACILE
CONSUMO
il futuro è il nostro orizzonte
Torna ai contenuti